Spiaggia di Cala Tarida a Ibiza San Jose
Spiaggia di Cala Tarida a Ibiza San Jose
Guida di Maiorca

Escursioni: visitare le altre isole Baleari

Da Maiorca salpano con cadenza giornaliera traghetti per le isole di Minorca ed Ibiza. Escursioni alla Serra de Tramuntana di Maiorca e alle isole Baleari: Minorca, Ibiza e Formentera

Prenota hotel a Maiorca

Hotel, appartamenti, ville, resort e villaggi turistici a Maiorca: cerca tra i miglior alloggi a Maiorca. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
Da Maiorca salpano con cadenza giornaliera traghetti per le isole di Minorca ed Ibiza. Sono gite che permettono di conoscere usanze e popolazioni diverse dell'arcipelago delle Baleari, pur sempre all'insegna del sole e del mar Mediterraneo.

Escursioni a Maiorca

Ogni anno, soprattutto nei mesi autunnali, invernali e primaverili, giunge a Maiorca un numero sempre maggiore di amanti dell'escursionismo, specialmente per scoprire la Serra de Tramuntana ed i sentieri che attraversano montagne e valli. E' bene sapere che non tutti possono affrontare queste escursioni, perché molto faticose ed impegnative, e che per attraversare i tratti più ripidi e tortuosi è necessario avere con sé scarpe robuste, un giubbino impermeabile ed una riserva di viveri ed acqua. Gli uffici di informazione di Pollença e Sóller sono sempre disponibili per consigli sui sentieri migliori e più sicuri.

Minorca

Con una superficie di 702 km2, l'isola di Minorca, un vero e proprio museo archeologico all'aperto, è caratterizzata da colline e valli incantevoli. È il Talayot del Torrelló, situato nei pressi dell'aeroporto, ad accogliere il visitatore appena atterrato. Vi si conservano tuttora resti di villaggi preistorici, detti clapers. Ciutadella, sede ecclesiastica situata sulla costa occidentale, era in passato il capoluogo di Minorca. All'arrivo degli inglesi, questo venne spostato a Mao. Ricca di tradizioni, a Ciutadella si svolge la festa di Sant Joan, con l'esibizione dei famosi cavalli che effettuano caragols o piroette mozzafiato. Caratterizzata da viuzze tortuose lastricate e tranquille e da residenze nobiliari, di sera gli abitanti siedono nel centro storico davanti all'uscio di casa per assaporare il fresco della sera, ma soprattutto per ammirare il passeggio dei turisti. A nord di Ciutadella, tra le rocce, si trova Cala Morell e, alle spalle, Port de Fornells, con il Monte Toro, mentre a sud si estende la Cala Galdana. Plaça de Espanya è il forum e il cuore di Mahón (Maó). Tutta la cittadina, capoluogo di Minorca, è caratterizzata da finestre a ghigliottina, in stile inglese, dette boinders, e da persiane veneziane, tutte di colore verde, in richiamo alle usanze musulmane. Nel porto di Mahón non può mancare una passeggiata per le banchine ed una visita ad una vecchia taverna dove assaggiare la specialità caldereta de langosta (aragosta) e degustare un gin prodotto secondo la ricetta inglese di Minorca, nonché le escupinyes, vongole pescate in loco e la salsa mahonesa (diversa dalla maionese).

Ibiza (Eivissa)

Ibizia è un'isola ospitale, allegra e internazionale, sconosciuta alla neve. Nel capoluogo, che porta lo stesso nome dell'isola - Ibiza (Eivissa in catalano) - si attraversa il portale de Las Tablas, risalente all'epoca di Filippo II, e si giunge a Plaza de España, al municipio e al belvedere, dalla splendida vista panoramica. Lungo la via a pietrischetto, sorgono case antiche, gallerie d'arte e antiquari. Presso la cattedrale si incontra il Museo Arqueológico, il più grande del mondo in fatto di cultura cartaginese. Si prosegue per Portal Nou, attraversando via Romana, che costeggia la necropoli cartaginese. Da qui, per il rustico Paseo de Vara del Rey, si arriva a La Marina e al Puerto. La città offre negozi alla moda all'insegna della massima isolana "Vestiti come vuoi, ma vestiti bene", nonché negozi di souvenir, bar, ristoranti, caffè all'aperto e un effluvio di mare e di ottima cucina. Seguendo la costa, sulla statale in direzione nord, si giunge a Santa Eulària, ove sorge una chiesa-fortezza, in calce bianca, che si affaccia sul Puig de Missa. L'unico fiume delle Baleari è quello di Santa Eulària des Riu, un piccolo corso d'acqua che dà il nome al paesino stesso. L'incantevole spiaggia attrae molti turisti. Proseguendo lungo la costa nord ci si imbatte in Sant Antoni de Portmany, una piccola località turistica con numerosi bar e discoteche. In detti paesini in calce bianca si annoverano tipiche e incantevoli chiese rurali, quali la chiesa di Sant Jordi, Santa Eulària, Sant Agustí e Sant Josep, tutte con l'impronta dell'architettura isolana. Ibiza è natura, libertà e ospitalità, ed è facile lasciarci il cuore per ritornarci o stabilirsi per sempre.

Formentera

A conclusione dell'avventura nelle Baleari, ecco Formentera, un piccolo capriccio della natura: dieci chilometri per passeggiare, fiancheggiati da scogliere, spiagge e pianura. Il Puerto de la Savina è tutto un'attrazione. Il capoluogo, Sant Francesc de Formentera, si presenta come una città meravigliosa. A Formentera, nell'anno 859 d.C., sbarcarono i normanni che, affascinati dal luogo, vi si stabilirono. L'eredità genetica continua ininterrotta: vi si registra il numero maggiore di occhi azzurri e di donne bionde di tutta la Spagna, nonché la maggiore percentuale di popolazione longeva. E ciò, senza dubbio, come conseguenza della tranquillità in un paesaggio incantevole.
12 fotoIbiza
Ibiza Barche da pescaIbiza Cala de Sant VicentIbiza Cala HortIbiza Cala HortIbiza Cala HortIbiza Cala VedellaIbiza Sant AntoniIbiza Torre des SavinarIbizaIbizaIbizaIbiza
Altri album fotografici:
Formentera Cala Saona
Formentera12 foto
Minorca Cala Macarella
Minorca12 foto
  • Cosa vedere
Prenota hotel a Maiorca

Hotel, appartamenti, ville, resort e villaggi turistici a Maiorca: cerca tra i miglior alloggi a Maiorca. Miglior prezzo garantito!

Prenota ora
 
© 2001-2019 GoCity. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto. GoCity, GO e Viva sono marchi registrati.